Il gioco è vietato ai minori di anni 18 - Può causare dipendenza.
Sono già membro
scommesse.it  
  • Paris sportifs
  • sos betting tips
  • Apuestas
  • Sportwetten
  • Apostas

Analizzare bene una partita di tennis

Le scommesse sul tennis richiedono nozioni diverse rispetto a quelle usate nelle scommesse su altri sport come il Calcio. Prima di parlare di possibilità nelle scommesse tennistiche, ricorda che scommettere deve essere solo un hobby che non deve influenzare direttamente i tuoi risparmi. Ricordiamo quindi che la regola n°1 di ogni scommettitore che si rispetti è di non giocare mai al di sopra delle proprie possibilità.

Ma veniamo ora alla domanda principale che è quella di sapere "Come scommettere bene sul tennis?" Riteniamo che ci sono 7 principi da rispettare per le scommesse sul tennis.

Analizzare le quote

Per uno scommettitore sportivo scegliere le quote giuste è sicuramente primordiale e lo è ancora di più quando si gioca su sport individuali, come nel caso del tennis. In effetti, entrano in gioco molti parametri determinanti (vedi 5).

Cominciamo quindi a classificare le quote :

  • Le quote situate tra 1.01 e 1.20 possono essere qualificate come quasi sicure
  • Le quote situate tra 1.20 e 1.50 sono, invece, delle quote «abbordabili»
  • Le quote superiori a 1.50, fino a 2.00 sono delle quote «rischiose» (spesso del 45-55%)
  • Le quote situate tra 2.00 e 3.00 possono essere interessanti quando il tipo di giocatore in questione è considerato una promessa o un giocatore capace di sorprese.

Per concludere, le quote superiori a 3.00 sono quelle che riguardano giocatori che non partono favoriti in nessun modo. Esse possono essere interessanti quando un giocatore è sottovalutato. Fai attenzione, però, a non giocare queste quote troppo spesso. Esse passano molto raramente e quando si ha una buona intuizione, esistono altri modi di puntare (vedi 6).

2 Preferire la qualità alla quantità

In materia di scommesse, meglio poco ma buono. Quando c’è un torneo di tennis, il Bookmaker propone molte partite con doppi e singolari. Un appassionato di tennis vedrà passargli sotto gli occhi molti giocatori a lui noti e sarà tentato di puntare su molte partite, spesso troppe. Da un punto di vista «quantitativo», quindi, bisogna saper fare attenzione e limitarsi nelle scommesse. L’analisi delle scommesse (vedi punto 5) ti permetterà di scegliere massimo 2 o 3 partite al giorno per poter essere costante sulle puntate. Prova quindi a selezionare davvero le partite, perché più partite si giocano e più si hanno possibilità di perderne. È matematico. Anche il contrario è vero, ma molto meno frequente.

3 Fai qualche tentativo a vuoto

Ti consigliamo di fare sempre qualche tentativo a vuoto per le tue prime scommesse sportive, sia per il tennis che per gli altri sport. Fallo almeno per una settimana, per permettere ai risultati di stabilizzarsi. All’inizio, questo ti consentirà di vedere quale sistema devi privilegiare, aiutandoti ad analizzare le quote che hanno fatto lievitare il tuo capitale e quelle che invece ti hanno causato perdite.

4 Gestire le puntate

Quando fai delle scommesse, è fondamentale gestire bene il tuo capitale. Per questo, in genere, consigliamo di non partire in quarta, in modo ostinato, senza sapere quanti soldi si hanno a disposizione. In tali condizioni, bisogna quindi stabilire un capitale con cui amministrerai tutte le tue puntate. In questo modo, ti obbligherai a puntare una percentuale di questo capitale per scommessa (e non al giorno). Ci teniamo a insistere. In effetti, se ti basi su un capitale giornaliero, proverai a pronosticare a tutti i costi un numero di partite definito. Se invece punti in percentuale per scommessa, potrai puntare su 1 sola partita il lunedì perché niente ti sembra interessante e su 3 il martedì perché le partite proposte ti ispirano di più. Così facendo, privilegerai la qualità alla quantità (vedi punto 2) in parallelo con la gestione del tuo bankroll. Ti consigliamo, quindi, di non superare il 4% del tuo capitale su una scommessa per avere un equilibrio relativo rispetto al tuo bankroll.

5 Analizzare le partite

Per analizzare bene una partita di tennis e trovare le quote e le « giocate » interessanti, vale la pena esaminare diversi fattori determinanti:

Il periodo dell'anno (stanchezza, infortuni)

In effetti, alcuni giocatori iniziano la stagione prima di altri o fanno più tornei. La stanchezza, quindi, si fa sentire in momenti diversi e la freschezza di un giocatore influisce spesso sulla classifica dell’avversario. Si consiglia per questo di prendere in considerazione parametri del genere. Bisogna tener presente anche il recupero dopo un infortunio. Infatti, un giocatore assente per un lungo periodo dai campi da gioco per un infortunio sentirà, com’è logico, la mancanza di punti di riferimento. Può essere interessante scommettere contro dei giocatori quando l’infortunio che li ha tenuti lontani dai campi da gioco riguarda una parte del corpo molto sollecitata dal loro stile di gioco. Prendiamo l’esempio di un Isner, grande servitore. Se il tennista statunitense fosse reduce da un infortunio alla spalla, la ripresa sarebbe senz’altro difficile, quindi, potremmo trovarci di fronte a un’opportunità.

La Superficie

La superficie del campo è molto importante perché i giocatori hanno spesso una superficie preferita e ci sono addirittura alcuni che vi si specializzano. Bisogna quindi fare sempre attenzione, perché questi cambiamenti di superficie fanno registrare variazioni di quote a volte interessanti.

Il tipo di giocatore

Durante un testa a testa, i giocatori provano sempre a far valere il proprio gioco e a trovare la miglior strategia possibile per vincere. Alcuni giocatori hanno un modo di giocare che neutralizza letteralmente quello dell’avversario. In altri termini, alcuni giocatori praticano un tipo di gioco che non permette all’avversario di entrare nei suoi canali preferiti. Possiamo pertanto assistere a delle sorprese con dei giocatori che non riescono ad adattarsi. Quindi, bisogna prestare sempre attenzione. Per questo, puoi consultare la cronistoria dei confronti, tenendo presente la superficie e i periodi dei tornei. Questi elementi costituiscono spesso delle preziose informazioni. I giocatori che fanno capitolare alcuni avversari in particolare, sono considerati come «spine nel fianco».

Le Poste in gioco e i punti da difendere

I giocatori che hanno ottenuto buoni risultati l’anno precedente sono nell’obbligo di ripetersi nel torneo per non retrocedere in classifica. Ricordiamo che all’inizio di una settimana, l’ATP ritira i punti acquisiti dal giocatore l’anno precedente e, per non retrocedere, essi devono ottenere nuovamente buoni risultati. Ad esempio, un giocatore che vince un torneo dotato di 500 punti e gioca la finale l’anno dopo per vincere 300 punti, perderà 200 punti in classifica. A questo, aggiungiamo il fatto che su alcune partite si gioca direttamente per un posto in palio. Tutti questi parametri devono quindi essere presi in considerazione. Per finire, parleremo della fine dell’anno con il Master. Anche qui, visto che la corsa al torneo dei Maestri è alle battute finali, alcuni giocatori supereranno se stessi e saranno pronti a tutto.

6 Identificare le possibilità di scommesse

Esistono vari modi di puntare. Durante un incontro puoi puntare semplicamente su un giocatore, ma questa non è l’unica soluzione. Esistono infatti molti tipi di scommesse, spesso più interessanti dal punto di vista delle quote. Ad esempio, puoi scommettere su:

  • La durata della partita
  • Il vincitore con un handicap di gioco o di set.
  • L'Under o L'Over riguardo al numero di giochi disputati.
  • Il numero di set disputati
  • Il vincitore finale di un torneo ecc.

Esistono quindi svariate possibilità. Le scommesse in diretta, ad esempio, rappresentano un altro modo di puntare che permette di vedere la quota dei favoriti aumentare se essi hanno avuto una brutta partenza nella partita, ad esempio concedendo un break. In questo caso, le scommesse in diretta possono essere molto interessanti.

7 Mantenere aggiornato un file con le vincite e le perdite

Per concludere, è importante avere un file informatico con tutti i tuoi risultati. Puoi (te lo consigliamo) usare Excel per mantenere aggiornati più dati sulle tue scommesse. Potrai registrare, ad esempio, le tue puntate, le tue vincite/perdite, le date, i benefici, le tue vincite in base al tuo capitale di partenza e il numero di scommesse azzeccate. Queste poche informazioni, ti permetteranno di avere a portata di mano delle statistiche che, sul lungo termine, saranno sempre molto interessanti e apprezzabili. A tutto questo, potrai aggiungere una curva che rifletta lo stato del tuo capitale. Ad esempio, puoi fare il punto della situazione una volta a settimana. Il lunedì sembra essere il giorno adatto, dopo il week-end, sempre ricco di eventi sportivi. Questo permette anche di gestire i tuoi soldi, perché, come abbiamo detto all’inizio, l’importante è soprattutto non giocare al di sopra delle proprie possibilità.

Approfitta di questi consigli per piazzare una scommessa su Betclic !

Le altre rubriche:


Facebook Scommesse

Cos'è Scommesse.it

Qual è il miglior sito di scommesse? Come scommettere nel modo giusto? Come fare buoni pronostici? Il nostro sito è fatto apposta per rispondere a tutte le tue domande sulle scommesse sportive. Scommesse.it è una fonte inesauribile di informazioni per i tuoi pronostici e le tue scommesse online. Il sito è anche luogo d’incontro di numerosi scommettitori per vivere le partite in diretta e confrontare le quote!

I Pronostici
I Siti di Scommesse
Iscrizione
  • Non sei ancora membro? Iscriviti subito su Scommesse.it, la community di riferimento degli scommettitori!

Contattaci - Condizioni generali - Mappa del sito

Copyright © 2018 Scommesse.it - Tutti i diritti riservati